Chi può chiedere il contributo:
L'assegno di maternità può essere richiesto dalla madre del bimbo, perentoriamente entro 6 mesi dalla data del parto, la richiedente, per beneficiare dell'assegno, deve avere il bambino nella propria scheda anagrafica, convivere effettivamente con lui.
Requisiti richiesti alla richiedente:
residenza nel territorio dello Stato al momento della nascita del figlio o al momento dell’ingresso nella propria famiglia anagrafica di un minore ricevuto in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento;
residenza nel Comune di Rocca Susella al momento della presentazione della domanda;
trovarsi in una delle seguenti condizioni:
- cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell’Unione Europea;
- cittadina non comunitaria in possesso dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
- cittadina non comunitaria in possesso di regolare permesso di soggiorno (art. 5 del D.Lgs. 286/98);
essere casalinga o disoccupata, o non aver beneficiato di alcuna forma di tutela economica della maternità dall’Inps o dal datore di lavoro per il periodo di maternità, oppure aver ricevuto prestazioni inferiori al valore dell'assegno, ovvero a € 1.694,45 per l’anno 2015;
non aver superato € 16.954,95 di ISEE per l’anno 2015*;
il figlio - se non è nato in Italia o non è cittadino di uno stato dell' Unione Europea - deve essere in possesso del Permesso/carta di soggiorno o essere iscritto sul permesso/carta di soggiorno di uno dei genitori;
La domanda va presentata perentoriamente entro sei mesi dalla data del parto, dell’adozione o dell’affidamento pre-adottivo.
Tutti i requisiti richiesti per l'ammissione al beneficio devono essere posseduti all'atto della presentazione dell'stanza, pena esclusione dallo stesso.
Documentazione da allegare:
fotocopia della certificazione ISEE completa di Dichiarazione sostitutiva unica (ISEE ordinario valido per prestazioni agevolate rivolte a minorenni)
fotocopia del permesso di soggiorno della dichiarante, o carta di soggiorno per familiari del cittadino comunitario, art. 10 D.L. 30/07;
fotocopia del permesso di soggiorno del bambino; in mancanza di essa alla data di presentazione della domanda, la richiedente dovrà presentarla all’Ufficio non appena ne entrerà in possesso. Fino a quel momento l’assegno di maternità non potrà essere erogato.
fotocopia della carta di identità o valido documento di identità e del codice fiscale della dichiarante.
fotocopia delle coordinate bancarie, per pagamento tramite Bonifico Bancario o Libretto Postale intestati alla dichiarante (codice IBAN).
 
Linea amica Sentieri 
torna all'inizio del contenuto